Comunicazione Unagraco in risposta alle campagne pubblicitarie denigratorie nei confronti della nostra Categoria.

Gent.ma Sig.ra Susanna Camusso Segretario Generale CGIL A ½ Mail: segreteria.camusso@cgil.it Gent.mo Sig. Guido Mora Segretario Confederale CGIL Emilia Romagna A ½ mail: guido_mora@er.cgil.it Gent.mo Sig. Marco Barilli Segretario Provinciale NIDIL Reggio Emilia A ½ Mail: Marco_barilli@er.cgil.it Roma, 9 Ottobre 2018.

 

Apprendiamo con stupore della campagna pubblicitaria messa in atto dalla CGILNIDIL Reggio Emilia. Probabilmente i responsabili di tale campagna pubblicitaria non sono abbastanza edotti circa il percorso formativo svolto da tutti i Professionisti iscritti agli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Non si comprendono i motivi per cui per pubblicizzare un servizio occorra screditare un’intera Categoria Professionale.

 

E’ per tale motivo e per salvaguardare quello che riteniamo un patrimonio intellettuale, culturale, sociale della nostra Nazione che l’UNAGRACO dice “BASTA” ad attacchi sconsiderati che ledono la dignità di migliaia di professionisti.

 

molti probabilmente sfugge che la nostra categoria professionale ha sempre contribuito allo sviluppo economico della Nazione ed ha enormemente contribuito ad informatizzare il nostro Paese. A molti probabilmente sta anche sfuggendo il fatto che la nostra categoria è già pronta a contribuire alla buona riuscita di un cambiamento epocale, quale sarà il prossimo futuro con la fatturazione elettronica ed i suoi sviluppi, attenti a valutarne costantemente vantaggi e criticità.

 

Non si comprende inoltre come persone che fanno parte di un Sindacato che ha sempre fatto della tutela dei lavoratori la propria missione, possa veicolare un messaggio lesivo nei confronti di una categoria professionale che dà lavoro a migliaia di persone.

 

E’ per i motivi sopraddetti che l’UNAGRACO intima l’immediato ritiro della campagna pubblicitaria della CGIL-NIDIL Reggio Emilia, riservandosi di adire alle via legali, pronta a costituirsi parte civile a tutela e risarcimento danni dell'intera Categoria, per l'attività mediatica lesiva posta in essere. Consapevoli che le nostre azioni non si fermeranno soltanto con la presente, confidiamo nel buon senso al fine di evitare l'aggravio delle già necessarie prese di posizione.

 

Giuseppe Diretto Presidente UNAGRACO