COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO INCONTRO AL MEF DELLE ASSOCIAZIONI DEI COMMERCIALISTI CON IL VICEMINISTRO CASERO E IL DIRETTORE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE ERNESTO MARIA RUFFINI

PRESENTATE LE PROPOSTE PER LA SEMPLIFICAZIONE FISCALE E AMMINISTRATIVA

 

Roma, 19 settembre 2017

 

Le Associazioni nazionali degli iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, ADC - AIDC - ANC – ANDOC – UNAGRACO – UNGDCEC – UNICO, riunite in coordinamento, sono state ricevute questo pomeriggio dal Viceministro dell’Economia Luigi Casero. Prosegue dunque, nell’ambito del tavolo tecnico al quale prendono parte le Associazioni dei Commercialisti, il dialogo con il MEF e l’Agenzia delle Entrate (nelle persone del Direttore Ernesto Maria Ruffini e del Direttore Centrale Gestione Tributi Paolo Savini) per l’avvio del processo di semplificazione fiscale e amministrativa che il Governo si propone di mettere in opera.

 

Oggi, il coordinamento delle Associazioni ha messo sul tavolo un documento sintetico contenente alcune proposte che hanno per obiettivo modifiche della normativa che non influiscano sul gettito erariale ma che, se attuate, saranno in grado di apportare beneficio all’intero sistema fiscale, anche attraverso il rilancio e la riqualificazione dello Statuto dei Diritti del Contribuente. In particolare, le richieste vertono su: • Condivisione preventiva degli interventi in ambito tributario, al fine di individuare assieme ai soggetti che dovranno metterle in opera criticità ed effetti negativi; • Previsione di irretroattività delle norme fiscali e pubblicazione ragionevolmente antecedente alla loro applicazione; • Revisione organica del sistema sanzionatorio, introducendo il principio della correlazione al danno effettivo; • Riordino e omogeinizzazione dei termini e delle modalità di versamento, anche dilazionato, delle imposte; • Continuità dei modelli di dichiarazione, tempestiva divulgazione delle istruzioni rispetto ai termini di pagamento • Eliminazione degli invii multipli per le stesse informazioni 2 • Eliminazione delle sanzioni all’intermediario per imposte dovute dai contribuenti.

 

Le Associazioni presenti hanno avuto modo di manifestare il disagio dei professionisti, in particolare sulle criticità riscontrate in questi giorni nell’invio dello spesometro e l’urgenza di addivenire il più presto possibile, attraverso un’interlocuzione continua e coordinata in sede di tavolo tecnico, ad una organica revisione e riduzione delle scadenze fiscali. L’incontro è stato improntato ad una condivisione di obiettivi fattuali comuni. In particolare, hanno trovato immediato favorevole accoglimento specifiche istanze quali: - revisione del sistema sanzionatorio degli adempienti introdotti, a fronte di errori formali o di anomalie di sistema; - analisi di tutte le criticità formulate nel documento, al fine di individuare soluzioni immediate.

 

Gli incontri tra le Associazioni riunite in coordinamento, il MEF e l’Agenzia delle Entrate proseguiranno periodicamente, al fine di affrontare congiuntamente e con spirito collaborativo le numerose tematiche di interesse della categoria e, più in generale, dei contribuenti.